Ultima modifica: 6 Ottobre 2019
I.I.S. CESTARI-RIGHI > In evidenza > Inaugurazione dei Laboratori Indirizzo “Servizi per l’Enogastronomia”

Inaugurazione dei Laboratori Indirizzo “Servizi per l’Enogastronomia”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il D-Day della didattica e della formazione hotellerie-enogastronomia sarà l’8 ottobre 2019 con l’inaugurazione del nuovo plesso in Chioggia via Aldo Moro dotato di cucine, sale, bar e reception e con chef docenti di primo piano.

L’idea concepita qualche anno fa – ha spiegato la D.S. Prof.ssa Antonella Zennaro – trova ora piena compiutezza.

L’I.I.S. , inizialmente “ Cestari-Righi “, ora anche “Sandonà”, ha iniziato le sue lezioni nel 2015 anche grazie alla collaborazione e all’ospitalità dell’Hotel Sole di Sottomarina. La fase pioneristica ha visto un susseguirsi di iniziative promosse e coordinate dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Zennaro che ha sollecitato le istituzioni (D.R. Scolastica, Comune di Chioggia, Città Metropolitana di Venezia, Regione Veneto) e tutto il tessuto imprenditoriale di questo ambito territoriale. La nostra Scuola – ha detto ancora la D.S.– utilizzando l’autonomia che la legge le attribuisce, ha potuto dimostrare capacità manageriali nel promuovere e gestire progetti ed eventi a tema. L’autorizzazione per il nuovo corso “Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera” era stata data con oneri a carico della scuola per allestimento laboratori. La risposta dell’I.I.S. “Cestari-Righi “ attraverso D.S. Commissione Orientamento in Entrata e docenti delle discipline interessate è stata ingegnosa e determinata nel perseguire l’ambizioso obiettivo.
Le famiglie degli studenti di questi primi anni hanno avuto il merito e la lungimiranza di credere a questo progetto ed alle soluzioni escogitate per risolvere i problemi di ogni nascente struttura. I bisogni del territorio (circa 150 studenti del settore alberghiero andavano ad Adria o Venezia) sono stati la “Stella polare” che ci hanno guidato ed oggi trovano piena soddisfazione, ma questo non è un punto di arrivo. Una visione strategica di lungo periodo – ha affermato la D.S. – deve portare il “Sandonà” in una collocazione di primo piano per la formazione e la didattica che va oltre Chioggia e spazia nel contesto della costa adriatica veneta insieme a Venezia e Jesolo per la nostra provincia e tenuto conto di Adria per il basso Polesine.

L’8 ottobre si fa festa infine anche perché, ciò che sembrava non possibile e perduto a vantaggio di altre realtà scolastiche, è stato ritrovato grazie alla Prof.ssa Antonella Zennaro e al gruppo di insegnanti che ha stabilmente operato sotto la sua direzione e coordinamento.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi