Ultima modifica: 5 Dicembre 2021
I.I.S. CESTARI-RIGHI > Attività Educative > LIBRIAMOCI 2021: In gioco con gli Autori

LIBRIAMOCI 2021: In gioco con gli Autori

“Perché leggere ad alta voce? Per la meraviglia” (Daniel Pennac).

Si è conclusa con gioia e tanta soddisfazione la settimana di Libriamoci nel nostro istituto, che ha permesso l’incontro tra scrittori e studenti, nell’ambito della tematica: “In gioco con gli Autori”.

Ha aperto la settimana il centauro Daniele Donin, che, dialogando con il prof. Sandro Signoretto, ha raccontato il suo viaggio in America nel libro “Il respiro della strada”.
La prof.ssa e cantante Annamaria Mariotti ha presentato il suo libro “Una luddista per amica”, dialogando con la prof.ssa Valeria Conte.
Grande partecipazione ha avuto il collegamento con Andrea Maggi, amato Prof del reality di Rai 2, “Il Collegio”, e autore del libro “Conta sul tuo cuore”. Il collegamento on line ha raggiunto molte classi dell’istituto Cestari Righi, grazie al prof. Mirco Paladini che ha simpaticamente dialogato con Maggi.
Il prof. Sandro Frizziero per qualche ora ha smesso i panni di insegnante per entrare nel ruolo di scrittore ed ha presentato il suo romanzo, finalista al Premio Campiello, “Sommersione”, nelle sedi del Righi e del Cestari, dialogando con la prof.ssa Concetta Ricottilli.
Infine è stato presentato il libro di Cristina Pappalardo, “Tra Katana e Fossa Clodia. Storia di un amore impossibile”, con la partecipazione della prof.ssa Maria Grazia Scudieri e del prof. Alfio Privitera.
Il giovane prof. Paolo Cifolelli si è rivolto agli studenti del quinto anno, declamando come buon auspicio e monito per il futuro il discorso di D.F. Wallace, “Questa è l’acqua”.
La prof.ssa Annamaria Mariotti ha accompagnato la rassegna della settimana con la sua voce e la sua chitarra. In molte classi sono state svolte numerose letture ad alta voce, pensate e realizzate per coinvolgere direttamente gli studenti. Durante la settimana, sono state declamate e lette le poesie del poeta contemporaneo e “paesologo” Franco Arminio.

Nel corso della settimana, inoltre, si sono tenuti come di consueto, i momenti di “Lettura ad alta voce” nelle singole classi o negli spazi comuni degli Istituti:

  • Il gabbiano Jonathan Livingston” di R. Bach e l’incipit di “Se una notte d’inverno un viaggiatore”, di Calvino, letti dalla prof.ssa Sabrina Naccari;
  • Il secolo della solitudine”, di N. Hertz, letto dalla prof.ssa Francesca Pantano;
  • Mio fratello rincorre i dinosauri”, di G. Mazzariol, letto dal prof. Mirco Paladini e dalla prof.ssa Federica Balocchi;
  • Gomorra”, di R. Saviano, letto dalla prof.ssa Valeria Conte;
  • Se questo è un uomo”, di P. Levi, letto dalla prof.ssa Simona De Rosa;
  • Fate il nostro gioco”, di Canova e Rizzuto, letto dalla prof.ssa Chiara Ravagnan;
  • Se questo è un uomo” di P. Levi e l’ “Inferno” di Dante Alighieri, letti dalla prof.ssa Elena Caser;
  • I ragazzi hanno grandi sogni” di Alì Ehsani e Francesco Casolo, “La musica in testa”, di G. Allevi, letti dalla prof.ssa Chiara Casson;
  • Questa è l’acqua” di David Foster Wallace e poesie di F. Arminio, letti dal prof. Paolo Cifolelli;
  • Gridalo” di R. Saviano, letto dalla prof.ssa Annalisa Casson;
  • Poesie di Gianni Rodari, “L’inventore dei sogni” di Mc Ewan e “Tre uomini in barca” di Jerome K. Jerome, letti dalla prof.ssa Pagan Elisa;
  • Mille splendidi soli”, di K. Hosseini, letto dal prof. Germano Salvagno;
  • Uomini e topi”, di J. Steinbeck, letto dal prof. Sandro Frizziero;
  • Per questo mi chiamo Giovanni”, di F. Garlando, letto dalla prof.ssa Patrizia Boscolo;
  • Il corpo” di S. King, letto dalla prof.ssa Giovanna Tenca.

Anche quest’anno Libriamoci ha suscitato interesse, curiosità, voglia di leggere tra gli studenti e arricchimento formativo tra i docenti che hanno partecipato all’iniziativa ed è stato ancora una volta evidente che il tempo investito nell’incontro con i libri è sempre un tempo ben investito, di ricchezza inesauribile.